Posts contrassegnato dai tag ‘riferimento’

Una applicazione tuttofare per consultare diverse fonti informative. Si tratta di una specie di portale dal quale è possibile accedere a informazioni per l’assistenza alla decisione clinica, alle caratteristiche dei farmaci, alle pubblicazioni scientifiche. Le informazioni sono essenziali e facilmente accessibili. Una delle funzioni più interessanti è quella dei crosslinks. I termini e le parole chiave catturate in un testo a proposito di un determinato argomento possono essere esplorati in relazione all’occorrenza in altri argomenti.

Nulla di strano che Medscape mettesse a disposizione anche un’applicazione di riferimento per gli smartphone e consimili. Dentro potete trovare un catalogo di farmaci e principi attivi che include i farmaci prescrivibili e quelli da banco con dosi, interazioni, effetti collaterali, controindicazioni e messaggi di allerta, indicazioni e controindicazioni durante gravidanza e allattamento, costo ed elementi di farmacologia.  Un’altra sezione è dedicata alla diagnosi differenziale e comprende caratteristiche cliniche, la diagnosi differenziale, gli esami da prescrivere per confermare la diagnosi, il trattamento e il follow up. Ma non è finita. L’applicazione permette di consultare facilmente numerose linee guida e procedura operative standard. Infine un modulo per verificare le interazioni tra i farmaci come se fosse una calcolatrice. Insomma una risorsa tascabile che contiene ogni ben di Dio.

In tema di testi di riferimento, il Red Book rappresenta uno degli strumenti più utili da consultare anche al letto del malato. Tutto quello che c’è da sapere sulle malattie infettive, la loro prevenzione ed il loro trattamento. Era già discretamente popolare la versione online, ma avere il Red Book sul proprio smartphone fa una bella differenza. E’ possibile con la versione per i telefonini (o per iPod touch o iPad) consultare il testo ed il materiale iconografico, appunto al letto del paziente. Proprio le foto, una caratteristica della versione multimediale, rappresentano una delle caratteristiche meglio riuscite del volume. Il prezzo dell’applicazione, quasi 100 euro, è assolutamente giustificato. Si trova sui market dei vari sistemi operativi.

L’applicazione più popolare tra i pediatri americani. Si tratta di un manuale multiuso continuamente aggiornato. All’apertura possono essere consultati alcuni messaggi relativi alla disponibilità di nuovi documenti come linee guida, o novità dalla letteratura. Dal menu è possibile accedere ad una parte relativa alle interazioni tra farmaci. Basta digitare il nome di due farmaci e il sistema fornisce  le informazioni del caso. Una utility curiosa è l’identificazione delle compresse attraverso la descrizione dell’aspetto. Purtroppo la libreria dei dati e delle foto è americana e questa parte non trova applicazione in Italia. Con tutti i limiti derivanti dal fatto che anche la lista dei farmaci disponibili è tarata sulla realtà americana, è possibile consultare una serie di informazioni sui farmaci, dosi, controindicazioni e formulazioni. La parte dedicata ai calcolatori è ricca. E’ possibile inoltre consultare una serie di tavole di riferimento che corrispondono a protocolli di trattamento tascabili. E’ possibile impostare le unità di misure metriche. Esiste anche in versione online. La versione gratuita può prevedere un upgrade per l’arricchimento di numerose funzioni.  Gira su iPhone, Android, Blackberry e Windows mobile (http://www.epocrates.com).