Gli ospedali pediatrici sono bravi con Facebook

Pubblicato: 9 marzo 2011 in web
Tag:,

Si discute molto sul ruolo dei social media nel potenziare la relazione tra medico e paziente. Facebook sembra essere uno dei mezzi invocati per aumentare l’intensità di questa relazione. Un’indagine eseguita negli USA dimostra però che l’uso di questa piattaforma è ancora modesto, ma che gli ospedali pediatrici sono chiaramente leader nell’uso professionale di Facebook. E in Italia ?

commenti
  1. lordbad ha detto:

    è interessante osservare come un social network possa essere tanto un’occasione per fare successo, per trovarsi, quanto per perdersi.

    Alienante non è dunque l’oggetto in sè, ma la funzione che affidiamo a quell’oggetto.

    Interessamte post il tuo 🙂 Spero avrai tempo di ricambiare la visita su Vongole & Merluzzi dove parliamo dei social network raccontando una storia di fuga ^^

    http://vongolemerluzzi.wordpress.com/2011/03/15/facetrix-revolution/

    • hitpediatria ha detto:

      Concordo con la tua interpretazione trasversale. E rifletto sul fatto che una quantità di cose possono assumere valori opposti secondo le circostanze. Per quanto riguarda la tecnologia in questo momento ho un atteggiamento positivo e ottimista 🙂 Vengo a vedere vongole e merluzzi!

  2. Domenico Tosello ha detto:

    Interesante ricerca qualitativa.
    Una panoramica più quantitativa e soprattutto costantemente aggiornata sull’utilizzo dei social media nella sanità USA è tenuta da Ed Bennet su Found In Cache (http://ebennett.org/hsnl/):
    U.S. Hospitals that use Social Networking tools – updated on January 23, 2011
    906 Hospitals total

    448 YouTube Channels
    719 Facebook pages
    674 Twitter Accounts
    439 LinkedIn Accounts
    693 Four Square
    106 Blogs

    3,087 Hospital Social Networking Sites

    Ovviamente non ha senso fare paragoni, ma i numeri in Italia sono in assoluto ancora troppo modesti.

    Saluti e complimenti per il blog!

  3. Doctor T ha detto:

    Grazie per la segnalazione! Dovremmo anche noi occuparci di queste notizie all’interno dei confini nazionali. Magari ci pensiamo 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...