Archivio per gennaio, 2011

Atlante di dermatologia

Pubblicato: 31 gennaio 2011 in iphone, smartphones
Tag:, ,

Può essere una buona carta da giocare. Avere a disposizione un atlante di dermatologia siul telefonino è certamente una buona risorsa. Anche se il prezzo è un po’ elevato. Parliamo di un atlante che è anche un libro di testo e che è disponibile su iPhone. L’interfaccia è molto user friendly e insieme alle foto è possibile consultare una serie di informazioni cliniche in forma testuale. Circa 80 dollari su iTunes.

Doctors 2.0

Pubblicato: 28 gennaio 2011 in formazione, web
Tag:, ,

Social networks per i medici. Ora abbiamo anche un congresso. Doctors 2.0 è una novità congressuale che si tiene a Parigi e si propone di esplorare tutte le sfaccettature dell’uso dei social network nella professione del medico. L’audience promette di essere interessante perchè non raccoglie solo medici ma anche comunità di pazienti, aziende del settore tecnologico, faraceutiche e agenzie governative. Sicuramente un evento dove ficcare il naso.

PALS

Pubblicato: 27 gennaio 2011 in iphone, smartphones
Tag:, ,

Ancora un’applicazione utile in caso di emergenza. Una serie di algoritmi per ricordare velocemente la sequenza corretta delle manovre di rianimazione. L’applicazione è semplice e pratica ma manca delle informazioni relative a quali sorgenti informative supportano ciascuna delle raccomandazioni.

Avvelenamenti

Pubblicato: 26 gennaio 2011 in ipad, iphone, smartphones
Tag:, ,

La tossicologia è una disciplina articolata e richiede la conoscenza di molti dettagli che non si incontrano tutti i giorni. Per ovviare a questo inconveniente c’è una application per consultare una serie di informazioni sulle sostanze che possono essere responsabili di avvelenamento o intossicazione e sui sintomi da esse causate. Nella applicazioni sono presenti anche notizie che riguardano la gestione ed il trattamento degli avvelenamenti. Compresi i detergenti e le sostanze più frequentemente responsabili di avvelenamento domestico. Almeno negli USA. Il modulo fa parte di una suite che si chiama Pepid.

Un articolo pubblicato su JAMIA fa il punto sulle attività che il pediatra conduce durante la routine clinica delle cure primarie. Risultati interessanti, anche se riferiti agli USA (Philadelphia): il 46% parla con i pazienti mentre aggiorna la storia clinica, il 21% mentre parla di prevenzione e il 20% mentr discute del management e il trattamento. Inoltre il 24% del campione interagisce con le famiglie dei pazienti mentre usa il computer. Lo studio mette l’accento sulla usabilità dei sistemi dedicati alla clinica e sulla necessità di integrare correttamente le attività di comunicazione con le famiglie dei pazienti.

Largo ai giovani

Pubblicato: 24 gennaio 2011 in tecnologie, web
Tag:, ,

Secondo un report prodotto negli USA saranno quelli della generazione del baby boom a condurre un cambiamento radicale nell’uso delle tecnologie applicate alla salute. Oltre ad un’opportunità notevole per il mercato, questa generazione ha una naturale inclincazione all’uso delle tecnologie per la salute, ed in particolare per software dedicato, applicazioni per la telefonia mobile, servizi personalizzati per le emergenze, e per i dispositivi in grado di monitorare a distanza alcuni parametri clinici.

Sembra si tratti di una pagina web stravisitata. Utile per capire cosa effettivamente cercano gli utenti della rete a proposito della salute dei bambini. Kidshealth è gestito da una sedicente associazione filantropica. L’organizzazione delle informazioni è piacevole ed è organizzata per gruppi di età. La ricchezza delle informazioni spiega perchè si tratta di una risorsa popolare.

Un browser per il corpo umano

Pubblicato: 20 gennaio 2011 in web
Tag:, ,

Chi poteva essere se non Google a sviluppare un browser per la visualizzazione dell’anatomia del corpo umano ? Nascosto nelle applicazioni di Google labs potete trovare questa applicazione che permette letteralmente di navigare nell’anatomia del corpo umano con modelli tridimensionali. Una pacchia per gli studenti, ma un’ottima occasione per rinfrescare la memoria per i più anziani.

Influweb fa fare ai pazienti quello che abitualmente fanno i medici. Invece di raccogliere segnalazioni sui casi osservati o eventualmente diagnosticati in laboratorio, questo sistema raccoglie le notizie fornite dai pazienti. Ogni settimana gli iscritti segnalano se stanno bene o se stanno male. Vedete voi se è meglio un sistema del genere oppure quelli tradizionali.

Usabilità delle pagine web

Pubblicato: 18 gennaio 2011 in web
Tag:, ,

Vi siete mai imbattuti in una pagina web dove si parla di salute e dove vi siete perduti subito ? Sappiate che esiste una scienza che studia l’usabilità dei sistemi, pagine web comprese. E si tratta anche di un’area abbastanza fertile per quanto riguarda la ricerca. In questo articolo un esempio che riguarda alcune pagine web dedicate alla salute. Alcuni di quelli che si occupano di pagine web per la salute dovrebbero imparare qualcosa.